La periodicit√† della manifestazione viene abbreviata a due anni, in considerazione del grande afflusso di pubblico nelle precedenti edizioni; vengono confermate le iniziative collaterali ricordate per l’edizione 2003, con l’aggiunta di una mostra fotografica a cura del FAI su Il giardino della Kolymbetra: dal recupero paesaggistico alla fruizione turistico-culturale, e di un’esposizione di antichi strumenti agricoli e utensili domestici presso le ex scuderie di villa Sermolli. Collaborano l’Istituto Tecnico per il Turismo “Sismondi” di Pescia, l’Istituto Alberghiero “Martini” di Montecatini Terme, l’Associazione “I Montagnardi”, l’Associazione per la Pace “Irene” di Pescia, la Pubblica Assistenza Avis di Borgo a Buggiano, la Croce Rossa, il Nucleo Protezione civile di Buggiano, l’Accademia musicale “Leoncavallo” di Montecatini Terme, l’Istituto musicale “Boccherini” di Lucca. La manifestazione si avvale del sostegno del Comune di Buggiano, della Coop Valdinievole, dell’azienda Oscar Tintori e della Salpi Piumini e del patrocinio della Regione Toscana, della Provincia di Pistoia, dell’APT di Montecatini-Valdinievole e del FAI, Fondo per l’Ambiente Italiano. Il ricavato viene destinato al recupero conservativo della porzione nord del Palazzo Pretorio di Buggiano Castello, risalente al XII secolo.